hr gb de it es fr

Fagioli di Solin

Ingredienti (per 6 persone ): mezzo chilo di fagioli o 8 dag per persona, 3 l d'acqua, sedano, prezzemolo, aglio, cipolla, carota, 2 manate di pelati, circa 2.5 dcl d'olio, carne secca o qualcosa di simile, 1 cucchiaio di paprika rossa macinata, 2 cucchiai di farina.

È cosi bello mangiare tanti fagioli. Cosa ne dite? Cosa c'è piu' dolce dei fagioli, specialmente durante l'inverno. Forse ve l'ho gia detto, ma da nessuna parte, tranne da Medo, non ho mangiato fagioli più deliziosi che quelli che la madre portava quando tornava dal lavoro dalla mensa del Dalmacijacement, dove lavorava. Erano così ben fatti da quelle cuoche lì. Poi dopo, quando la gente usava i buoni per prendere più porzioni di fagioli, hanno vietato che essi sarebbero portati fuori dalla mensa e si potevano mangiare solo dentro la fabbrica. Poi la gente ha pensato del nuovo modo in cui poteva portarli fuori: faceva buchi dentro il pane e metteva fagioli dentro e così li portava fuori, a casa. Ma, il pane dalla mensa aveva la scorza dura e questo si poteva fare. E poi, mi ricordo del pane del Primo Maggio. È una tradizione mangiare i piatti che di solito mangiavano lavoratori  per la Giornata Mondiale del Lavoro. Siccome Medo e la sua squadra hanno preparato un calderone di fagioli per questa occasione, abbiamo sfruttato l'occasione e abbiamo cucinato fagioli in modi diversi. Prima le cuoche nella cucina Gašpić hanno immerso fagioli nell'acqua e li hanno lasciati così il giorno prima, perché  più morbido diventa così, meglio è. Si consiglia cambiare l'acqua qualche volta perché fagioli producono il muco. -Io li preparo come una minestra- dice Medo. Per sei persone la ricetta è come segue: in tre litri d'acqua mettiamo fagioli ( 8 dag per persona ) e li lessiamo come minestra. Tagliamo sedano, prezzemolo, aglio, cipolla, carota, sale, pepe e mettiamo tutto in quella pentola e aggiungiamo un po' d'olio. Poi aggiungiamo 2 manate di pelati a fette. È il modo più semplice perché con la mano li schiacciate mettendoli dentro. Lasciate cuocere per un'ora. Dall'altra parte  mettiamo cuocere carne secca perché non sia troppo salata quando si aggiunge ai fagioli. Potete mettere carne secca di qualsiasi tipo, secondo il vostro gusto: pancetta, salsicce domestiche, costine di maiale, le ossa dal prosciutto…-aggiunge Medo. Quando aggiungiamo la carne secca, cuociamo ancora 20 minuti perché la carne lasci il suo gusto. Nel tegame mettiamo 1.5 dcl d'olio, aggiungiamo 3-4 spicchi d'aglio tagliati e facciamo stufare ,aggiungiamo 2 cucchiai di farina finché diventi denso, e un cucchiaio di paprika rossa macinata cosicché diventi di un bel colore. Se è troppo denso, si aggiunge un mestolo di fagioli cotti e tutto ciò si mette dentro la pentola con i fagioli e si cuoce per una decina di minuti. Coloriamo il piatto come vogliamo-allora, aggiungiamo sale e peppe come vogliamo, secondo il nostro gusto – spiega Medo.
Se non avete più voglia di mangiare fagioli preparati così, potete tagliare patate a cubetti e mettere dentro oppure potete fare pasta fagioli. Allora, nei fagioli aggiungete, per esempio, penette o un tipo di pasta simile e eccovi pasta con fagioli.  Durante la cottura dei fagioli, prima di aggiungere il soffritto con farina, potete mettere da parte una parte dei fagioli e li potete congelare o preparare l'insalata di fagioli. Per preparare l'insalata, si taglia la cipolla, se è la sua stagione, e si mette olio d'oliva, sale, peppe e acetto e potete aggingere anche il cece che avete lessato prima. Se vi è rimasta carne lessa dalla manestra, che da me non succede mai, da me non rimane niente, si può preparare la marinata di fagioli. Si fa tutto come per l'insalata di fagioli, si aggiunge la carne lessa tagliata a fette e per rendere la marinata più originale, potete grattugiare un po' di formaggio su. E dopo tutto questo, buon appettito e a vostra salute perché non si può mangiare fagioli senza bere un bichiere di vino. Spero che vedrete tutto sulle foto che stavolta ho scattato io e non Jakov, perché il nostro giornalista doveva andare in viaggio, a vedere come cuocono ad Amsterdam e forse ci dirà qualcosa di bello quando tornerà.

Dal libro di ricette „Ch ecosa preparo oggi?"- note dalla cucina di Medo.

Testo:Mia Sesartić, Ricette:Zoran Kljaković-Gašpić-Medo.