hr gb de it es fr

Le trote in polenta

Gli ingredienti per le trote in polenta: 4 trote, 10-15 dag di polenta, 2 dcl d'olio di soia, 3 spicchi d'aglio, mezzo mazzo di prezzemolo, sale.

O, come ho goduto questa ricetta perché non avevo mai prima provato la trota così. Le trote in polenta mi hanno riempito d'entusiasmo. La ricetta va così: prima pulite le trote, le insalate e le mettete in polenta come se fosse farina. Nel tegame mettete 2 dcl d'olio e lo fatte scaldare e poi mettete le trote e le cuocete a fuoco alto cosicché diventi gialla e croccante la loro pelle. Le dovete voltare tre volte e poi mettere su un piatto. In quel grasso che è rimasto si mettono 3 spicchi d'aglio sminuzzato e allo stesso modo il mezzo mazzo di prezzemolo. Tutto si stufa un po' e poi si versa sul pesce nel piatto. Si può aggiungere come condimento le fette di patate lesse o verdura stagionale. O si può cuocere la polenta e modellarla in forme diverse. La polenta non si attaccherà al modello (o al piatto) se lo bagnate in acqua prima di mettere la polenta dentro- ci dice l'esperto Medo. Ma non si tratta soltanto dell'esperienza, ma anche dell'amore per il cucinare. – Se uno non è sempre vicino alla pentola, non andrà bene. Il cucinare è molto sensitivo, è come la premura per una donna o i fiori. Devi sempre essere attento e stare vicino alla pentola perché devi sempre mescolare, aggiungere qualcosa, qualche volta dimentichi la quantità di quello che hai messo dentro la pentola e devi assaggiare ogni tanto. È perciò che i cuochi migliori sono maschi, anche se si deve onorare anche le donne, come la nostra cuoca Mare, dice Medo. – O, Dio, cosa dire allora per quell'uomo che cuoce al lavoro e dopo a casa deve preoccuparsi di sua moglie, - conclude la squadra di Medo. Io non so come stiano le cose a casa vostra, ma a me, mi piace quando mio marito si preoccupa di me...e anche di più quando cuoce.

Nel nostro Jadro ci sono tre tipi di trote: la nostra trota di Solin, quella di California e di ruscello, dice Medo. Quella vera di Solin vive in cascate perché cerca torrenti e si nasconde in quel posto dove Rika fa la sua schiuma. Per quella ragione, di solito la trota si pesca sopra Pazarić e il Mulino di Ponka, se sei vissuto al centro di città. Ma, aggiunge Medo, quello non era semplice perché c'era la persona leggendaria di Rika, il fu Mijo Bezer, che stava in edificio vicino di Gašpić, custodiva i pesci e cercava di trovare i cacciatori di frodo e così anche noi, ogni volta che andavamo in pesca, quando vedevamo lui, fuggivamo e anche ci tuffavamo nella Rika, se era neccessario.

Dal libro di ricette „Ch ecosa preparo oggi?"- note dalla cucina di Medo.

Testo:Mia Sesartić, Ricette:Zoran Kljaković-Gašpić-Medo