<

Solin oggi

>

Oltre al ricco patrimonio culturale e storico, il passato e il presente della città di Solin, della felice città lungo il fiume Jadro e della più giovane città croata, vanta la visita del papa Giovanni Paolo II all'Isola della Madonna nel 1998. Nell'offerta turistica di Solin un posto speciale spetta alla sottospecie endemica della trota illirica, un monumento della natura, cioè il cipresso calvo, il Mulino di Gašpić degli inizi del Settecento o il fiume Jadro – il Giordano croato...

Casa Parać

La tradizionale Casa Parać, ubicata tra i ruderi dell'anfiteatro antico, è proprietà della città di Solin. La casa fu costruita nel 1863 in pietra dell'anfiteatro e di quella proveniente da Salona. Nella casa è custodita la collezione archeologica (anfore e riproduzioni di sculture del patrimonio di Salona) collocata sul primo piano della casa, mentre nel pianterreno si trova il laboratorio di restauro seguito dalle studentesse di conservazione e restauro „UMAS“, con l'obiettivo di presentare ai turisti come viene lavorato il materiale originale, e infine, quali sono i manufatti antichi con scopo utilitario e decorativo. Oltre i manufatti in mostra, i turisti possono servirsi dei materiali promozionali gratuiti nonché dei servizi igenici e acqua potabile. La casa è aperta per visitatori ogni giorni esclusa la domenica. L'ingresso nella casa è gratuito. * Currently the house is closed to visitors.

Papa Giovanni Paolo II

Durante il suo secondo viaggio in Croazia, il Santo Padre Giovanni Paolo II visitò oltre Zagabria, Marija Bistrica, Spalato e anche Solin. Sull'Isola della Madonna, nel più vecchio santuario mariano dei Croati, il 4 ottobre 1998 il papa incontrò i giovani, intonando insieme a loro nella lingua croata il canto mariano: „Ave Vergine Regina dei Croati“ . Mandò il seguente messaggio agli abitanti di Solin: „ Proteggete il tesoro della fede che la storia vi ha affidato!“

Il fiume Jadro

Il fiume Jadro sorge ai piedi del monte Mosor a 35 m di altezza, ma sfocia nella baia di Solin dopo un corso di 4,5,km. Pur il suo breve corso, esso rende fertile la terra e le porta la vita, alimentando di acqua non solo Solin, ma anche Spalato, Kaštela, Trogir nonché i paesi adiacenti. A Solin chiamano il fiume Jadro „Solinska Rika“ (il fiume di Solin). Grazie al suo significato e agli avvenimenti della storia croata lo si chiama spesso il Giordano croato.

La trota illirica

... così nello Jadro si è sviluppata una sottospecie endemica: la trota llirica (Salmothymus obtusirostris salonitana), la quale è molto rara e potenzialmente in pericolo. La popolazione di questa trota resiste ancora, però la situazione esatta della popolazione non è ancora conosciuta....

Il cipresso calvo

La flora nel territorio di Solin è dispersa in piu zone. Ai piedi dei monti troviamo la zona verde della vegetazione mediterranea - frutteti, vigne e orti sulla fertile terra di tufo. Troviamo il carpino orientale, la roverella, l'orniello, il ciliegio di Santa Lucia e il corniolo.Al di sopra di questa zona la vegetazione è prevalentemente scarsa, si vedono i resti di foreste di una volta. Nelle regioni brulle e nei pendii cresce la salvia, il perpetuino e l'assenzio che danno con il loro profumo un fascino speciale al monte...

Il Mulino di Gašpić

Il Mulino di Gašpić è uno dei rari mulini ancora conservati sul fiume Jadro. Fu costruito agli inizi del Settecento, nei documenti fu menzionato per la prima volta nel 1711. Il complesso del mulino contiene quattro strutture a pianterreno in fila sotto i tetti a due falde ricoperti da lastre di pietra. Nei secoli questo complesso è stato ristrutturato e ha subito diversi cambiamenti edili, come si può notare sulla facciata dove si trovano le finestre allestite in seguito.

La città felice sul Jadro

Solin, storicamente una delle città più antiche della Croazia, grazie allo sviluppo e alla qualità di vita che offre ai suoi abitanti, vanta con orgoglio il titolo di „La città felice sullo Jadro.“Secondo l'ultimo censimento, la città di Solin è la città croata più giovane, dove l'età media degli abitanti è di 34,3 anni e il tasso di crescità demografica della popolazione sale a 2,4 , il che contribuisce al titolo che Solin porta con orgoglio negli ultimi anni - Città amica della famiglia...

Questo sito web utilizza i cookies.

Utilizziamo i cookies per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookies se continua ad utilizzare il nostro sito web.

I cookies sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l\'esperienza per l\'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookies sul suo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookies abbiamo bisogno del suo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookies. Alcuni cookies sono collocati da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

Più sulla politica della privacy leggete qui.